corpo musicale

s. cecilia - triuggio

..... dal 1931 con voi!!!

Lo Statuto:

CORPO MUSICALE SANTA CECILIA DI TRIUGGIO

 

STATUTO

 

 

TITOLO I° - DELLA FUNZIONE DIRETTIVA E DELL’ATTIVITA’

 

Art. 1

E costituito nella Parrocchia S. Antonino Martire di Triuggio, in forma di associazione non riconosciuta e senza fini di lucro, un complesso bandistico denominato “Corpo Musicale Santa Cecilia di Triuggio”.

Il Corpo Musicale si riconosce nelle scelte e nell’operato svolto, in autonomia, dal Consiglio direttivo, liberamente eletto dall’assemblea degli associati.

Il Sig. Parroco, al quale è affidata la tutela dei principi cristiani a cui si ispira l’associazione, pur non essendo socio, partecipa all’assemblea ordinaria, ove può esprimere il suo autorevole parere.

 

Art. 2

L’attività del Corpo Musicale è rivolta alla diffusione della cultura musicale, secondo i principi morali e di solidarietà propri dell’ambiente in cui opera, ed attuata mediante:

a)    lo sviluppo dell’associazionismo e del volontariato musicale;

b)    l’attività didattica, aperta a tutti mediante l’organizzazione di corsi, scuole e seminari musicali;

c)    la presenza musicale a manifestazioni civili, religiose, folcloristiche e sociali promosse dallo stesso Corpo Musicale o da enti pubblici o privati, comitati ed associazioni che ne richiedano la presenza;

d)    l’organizzazione e realizzazione, anche per conto di terzi, di manifestazioni, raduni, rassegne e concorsi musicali; scambi culturali e gemellaggi con gruppi italiani e stranieri;

e)    la realizzazione di iniziative pubblicistiche nei settori della cultura, della didattica e tecnica musicale; l’edizione e la distribuzione di riviste, bollettini e notiziari;

f)     la collaborazione con enti pubblici e privati, associazioni culturali, sportive, con consorzi e cooperative che perseguono scopi e finalità affini; l’adesione ad organismi nazionali ed internazionali che abbiano obbiettivi comuni o simili;

g)    la promozione, l’organizzazione e la gestione di ogni altra iniziativa ritenuta idonea al raggiungimento dello scopo sociale, sia nella propria realtà, sia ovunque se ne renda utile e necessaria la presenza;

Il Corpo Musicale si manterrà estraneo a manifestazioni di partito.

 

Art. 3

I mezzi finanziari di cui si serve il Corpo Musicale per l’espletamento della propria attività sono costituiti dalle quote associative, dai contributi di enti, privati, di associazioni, da oblazioni, lasciti, donazioni e da occasionali attività indirizzate al conseguimento delle finalità associative.

 

 

TITOLO II° - DEL SOCIO

 

Art. 4

Sono soci del Corpo Musicale:

a)    coloro i quali sono ammessi come strumentisti in base al giudizio di idoneità del Consiglio;

b)    gli allievi del Corso d’Orientamento Musicale;

c)    i consiglieri, liberamente eletti dall’assemblea;

d)    tutti coloro che svolgono un’opera o una funzione all’interno del Corpo musicale in modo continuativo ed ammessi su parere positivo del Consiglio;

Le facoltà inerenti la posizione di socio possono essere esercitate solo se il socio stesso è in regola con il pagamento della quota.

 

Art. 5

Gli strumenti, le divise, le partiture ed ogni altra dotazione data agli strumentisti, come qualsiasi altra pertinenza o cosa mobile di cui il Corpo Musicale si serve per l’espletamento della propria attività è di proprietà del Corpo Musicale;

Gli associati che recedono dall’associazione o vengono dalla stessa esclusi, non possono accampare alcun diritto su detto materiale che costituisce il fondo dell’associazione e che deve essere restituito al Corpo Musicale.

In caso di estinzione o scioglimento del Corpo Musicale i beni dello stesso verranno attribuiti ad una associazione o ad un ente, scelti dall’assemblea, avente fini analoghi a quelli del Corpo Musicale.

 

Art. 6

Ogni socio del Corpo Musicale presta la propria attività gratuitamente. Chiunque percepisce compensi, a fronte della propria prestazione a favore del Corpo Musicale, non può essere socio.

Tutti gli incarichi sociali e direttivi si intendono a titolo gratuito.

E’ fatto assoluto divieto di distribuire anche in modo indiretto, utili, avanzi di gestione, fondi, riserve o capitale.

La quota associativa non è trasmissibile e non rivalutabile.

 

Art. 7

E’ fatto obbligo al socio di:

a)    pagare ogni anno la propria quota associativa, il cui ammontare verrà determinato annualmente dal Consiglio;

b)    partecipare in modo continuativo e fattivo all’attività del Corpo Musicale secondo la propria posizione;

c)    custodire e conservare con diligenza la divisa, lo strumento e qualsiasi altro bene avuto in dotazione e di non servirsene per un uso diverso, se non previa autorizzazione del Consiglio;

d)    attenersi alle decisioni prese dall’assemblea dei soci, dal Consiglio e dai consiglieri nell’espletamento delle loro funzioni delegate;

e)    uniformarsi alle direttive del maestro e/o del vicemaestro durante le rappresentazioni pubbliche; al fine di tutelare l’immagine del Corpo Musicale è fatto assoluto divieto di sindacare le direttive impartite, salvo successivamente formalizzare il proprio dissenso avanti al Consiglio nelle forma di cui all’art. 8 lett. d).

 

Art. 8

Al socio spetta il diritto di:

a)    essere assistito dal Consiglio in campo musicale e morale;

b)    esprimersi liberamente nelle assemblee e di avanzare proposte che devono essere obbligatoriamente messe ai voti;

c)    votare nelle assemblee; a ciascun socio maggiorenne corrisponde e spetta un voto;

d)    essere udito in Consiglio, concordando con esso la data di riunione, che non deve essere procrastinata oltre due mesi       dalla richiesta;

e)    essere rimborsato, qualora, previa autorizzazione incorresse in spese, agendo per conto del Corpo Musicale;

f)     suonare nel Corpo Musicale, una volta ammesso su decisione del Consiglio, sentito il parere del maestro-direttore;

g)    esercitare la carica di consigliere una volta eletto.

 

Art. 9

I soci cessano di appartenere all’associazione:

a)    per dimissioni volontarie;

b)    per morosità rispetto al pagamento della quota associativa;

c)    per esclusione decisa dal Consiglio, con la maggioranza dei tre quarti (3/4) degli effettivi, e deliberata solo :

·         in generale se vengono a mancare i presupposti di cui all’art. 4;

·         se il socio è venuto gravemente meno agli obblighi di cui all’art 7;

·         per il consigliere se è venuto gravemente meno ai suoi compiti.

 

 

TITOLO III° - DEL MAESTRO E DEL VICEMAESTRO.

 

Art. 10

Il maestro-direttore è scelto e designato dal Consiglio, sentito il parere non vincolante dell’assemblea; eglinon è socio e non fa parte del Consiglio, pur agendo di concerto con quest’ultimo nella gestione artistica del Corpo Musicale e risponde del suo operato esclusivamente davanti al Consiglio.

Egli tiene regolarmente lezione una o più volte alla settimana, dirige il Corpo Musicale nelle più importanti manifestazioni e nei concerti.

 

Art. 11

Il vice-maestro viene eletto dall’assemblea contestualmente al Consiglio, ogni tre anni e fa parte automaticamente del Consiglio.

In caso di sopravvenuta mancanza e fino alla scadenza del mandato il Consiglio avrà cura di designare un sostituto.

Il vice-maestro rappresenta il Corpo Musicale sul campo, in quelle manifestazioni ove la presenza del maestro direttore non è richiesta.

Egli è responsabile della buona riuscita della partecipazione del Corpo Musicale alle manifestazioni ed in tal senso si adopera all’istruzione logistica degli strumentisti e, di concerto col maestro, alla loro educazione musicale.

 

 

TITOLO IV° - DEL CONSIGLIO E DELL’ASSEMBLEA

 

Art. 12

Il Corpo Musicale è diretto da un Consiglio.

Il Consiglio è responsabile della gestione operativa, economica ed artistica ed è composto da un numero dispari di consiglieri variante da cinque ad undici, compreso il vice-maestro.

I Consiglieri vengono eletti dall’assemblea dei soci e rimangono in carica per tre anni.

 

Art. 13

Le elezioni sono indette a cura del Consiglio dimissionario almeno un mese prima della votazioni.

Le liste dei candidati, che sono libere, dovranno essere note almeno una settimana prima del voto.

Le votazioni si effettueranno in due tornate; dalla prima tornata risulteranno eletti, per un numero pari alla metà dei posti disponibili, coloro che avranno raggiunto i primi posti della graduatoria stilata in base alle preferenze; dalla seconda tornata risulteranno eletti quei canditati per un numero pari ai posti ancora da coprire che avranno ottenuto nella seconda votazione più preferenze tra i restanti candidati.

Le preferenze esprimibili nella scheda elettorale, sia nella prima che nella seconda tornata, saranno tre.

Il Consiglio così eletto (Vice-maestro e Consiglieri) destinerà al proprio interno la carica di Presidente.

 

Art. 14

A ciascun componente del Consiglio corrisponde un voto nelle sedute del Consiglio stesso, come ad ogni socio maggiorenne corrisponde un voto nelle assemblee.

 

Art. 15

Nel caso di dimissioni di un consigliere, o di una sua sopravvenuta mancanza, il Consiglio dovrà accertarsi della disponibilità del primo dei non eletti, altrimenti indire una assemblea straordinaria per l’immediata nomina di un nuovo consigliere.

 

Art. 16

Il Consiglio si riunisce almeno una volta ogni tre mesi.

L’assemblea si riunisce almeno una volta all’anno, su indicazione del Consiglio per l’approvazione della relazione sulle attività svolte e del bilancio d’esercizio.

L’assemblea può essere convocata anche quando il Consiglio ne ravvisi la necessità.

L’assemblea deve essere convocata quando ne è fatta richiesta da almeno un quarto (1/4) degli associati.

L’assemblea è validamente costituita se vi è la presenza di almeno la metà degli associati.

Le delibere assembleari e consiliari vengono prese a maggioranza semplice dei presenti, con esclusione dei casi infra specificati.

 

Art. 17

Sugli argomenti di gestione straordinaria del Corpo Musicale, come per le modifiche del presente statuto, la maggioranza richiesta è di almeno i tre quarti (3/4) dei presenti.

Tali argomenti devono essere specificatamente indicati nell’ordine del giorno, a pena di nullità delle relative delibere.

 

Art. 18

La durata del Corpo Musicale è illimitata.

Il Corpo Musicale non potrà essere sciolto se non in base a deliberazione dell’assemblea dei soci con le modalità previste dall’art 17, per gli argomenti di gestione straordinaria.

 

Art. 19

La convocazione del Consiglio, come dell’assemblea dei soci avviene senza l’uso di mezzi formali, necessaria è comunque la prova della ricezione della comunicazione da parte di tutti i soci almeno sette giorni prima della convocazione.

Le riunioni sono valide se vi è la presenza di almeno la metà degli aventi diritto al voto.

 

 

TITOLO V° - DEGLI SCRITTI E DEI DISCORSI PUBBLICI

 

Art. 20

Qualsiasi scritto da pubblicarsi o discorso da tenersi in pubblico, redatto da un componente il Corpo Musicale, in nome o riguardante comunque l’associazione, dovrà essere sottoposto al vaglio preventivo del Consiglio, il quale avrà l’obbligo di analizzare e se necessario di censurare il contenuto e la forma dello scritto o del discorso, attraverso un controllo delle veridicità, della legittimità e dell’opportunità dello stesso.

Coloro i quali non osserveranno la presente disposizione, saranno gli unici responsabili del loro atto e ne risponderanno di fronte al Consiglio.

 

in Triuggio, 22 giugno 1998

 

                                                                                                  per il Consiglio

 

                                                                                                  i consiglieri:     Vittorio Zambelli

 

                                                                                                                                      Gianfranco Sala

 

                                                                                                                                       Roberto Pinazzi

In primo piano:

Sabato 16 Dicembreo 2017 ore 21.00 presso il salone Polifunzionale di via Marconi, 1 si terrà il Concerto Natalizio                                     info.....

Dicembre

corpo musicale

s. cecilia - triuggio

 

vIA G. MARCONI, 1

20844 TRIUGGIO (MB)

 

MAIL: INFO@BANDATRIUGGIO.ORG

c.f.  91004530159

 

 

 

© Copyright 2014 CMSC Triuggio